Trieste, proposta M5S per convocare un Consiglio comunale straordinario sulla Ferriera di Servola

0

«La proposta del M5S di convocare un Consiglio comunale straordinario sulla Ferriera di Servola con la presenza del cav. Arvedi e della presidente Serracchiani è stata sottoscritta da molti altri consiglieri (di maggioranza e opposizione) ed è stata quindi protocollata il 4 febbraio. Ora il presidente Furlanic ha 20 giorni di tempo per fissare la data del Consiglio». A presentare l’iniziativa sono i portavoce del MoVimento 5 Stelle in Comune Stefano Patuanelli e Paolo Menis.

«È nostra intenzione – spiegano i due portavoce – chiedere al presidente della Siderurgica Triestina dei chiarimenti in merito al piano industriale, agli interventi in corso sugli impianti esistenti e di nuova realizzazione (laminatoio) ed alla situazione critica degli operai, segnalata dai sindacati recentemente. Soprattutto vorremmo capire se è intenzione della proprietà procedere con una graduale chiusura dell’area a caldo, come sembra emergere dalla lettura del piano industriale, o se è invece possibile una continuità produttiva sine die. Riteniamo infatti che la chiusura degli impianti a caldo, cockeria e “Afo”, sia in realtà l’unica possibilità per una vera diminuzione dell’inquinamento prodotto dalla Ferriera».

«A tal proposito vorremmo ricordare alla presidente Serracchiani che l’investimento pubblico di oltre 41 milioni di euro non riguarda in alcun modo le bonifiche né la riduzione delle emissioni in atmosfera, ma esclusivamente il marginamento fisico degli sversamenti a mare e il trattamento delle acque di sottosuolo, mentre l’investimento previsto sugli impianti pari a circa 20 milioni di euro da parte della nuova proprietà – concludono – sembrano insufficienti a garantire una riduzione significativa delle emissioni».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.