TRIESTE, porto di Serie C

0


L’altro giorno mi sono soffermato sull’editoriale del Piccolo, la mia attenzione è stata maggiore perché proprio la sera prima avevo partecipato alla conferenza “Trieste ed il suo porto” ed è vero, più ci si informa e più le cose prendono forma. Così scopro che ci sono città dei porti emergenti che sono passate da un milione a sette milioni di abitanti, come le città si sviluppano, come potrebbe essere sfruttata la vasta area del porto franco vecchio, come occorra organizzare bene quello che alcuni vorrebbero far diventare un nuovo quartiere nella città, come bisogna stare attenti alle speculazioni che non portano ricchezza, ma che ne tolgono ecc. Così leggo e condivido che l’elezione del nuovo presidente dell’Autorità Portuale risulterà per Trieste molto più importante dell’elezione del sindaco.
E mi viene da pensare a Tonellotto, si, cosa succederebbe se diventasse nuovamente presidente della triestina? Immagino proteste,movimentazioni ecc. Ebbene cosa accadrebbe invece per la rielezione di un presidente portuale che ha già ricoperto la stessa carica negli anni passati lasciando il porto in serie C? Mah, probabilmente nulla, ed è forse questa la cosa più grave: a Trieste sembra non debba mai succedere nulla! Lo stato eroga milioni di euro di finanziamenti al
porto di Gioia Tauro e a quello di Taranto. A Trieste niente, grande squilibrio e nessuna volontà nazionale nel rilanciare un porto con strutture e fondali invidiati da molti. Ma allora penso a Koper,
Rotterdam, Amburgo, Genova e mi chiedo: “forse qui un presidente dell’Autorità Portuale che sappia fare il suo lavoro con competenza c’è, perché non viene assunto lui per rilanciare il nostro porto? La paga non è male.”
Nell’editoriale si chiede al nuovo presidente quali saranno le mosse e cosa si vorrà fare in futuro, forse le risposte le conosciamo già e se abbiamo qualche dubbio possiamo sempre guardare all’evoluzione portuale degli ultimi trent’anni.
Spero davvero che una volta tanto si superino gli interessi di pochi e si pensi alla città ed al suo rilancio con i fatti…e spero che questa non sia più solo una speranza.

Gianluca Pischianz
Lista civica Trieste 5 stelle

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.