Tasi iniqua a Trieste, Menis (M5S): «Pagheranno di più quelli con case “medie”». Il consigliere comunale avverte che i costi per i proprietari di prima casa saranno superiori a quelli dell’Imu 2012.

0

«Silvio (Berlusconi, ndr) si era impuntato e aveva detto: “Toglieremo l’IMU sulla prima casa“. Giusto. E allora via l’Imu…. e dentro la Tasi, la tassa sui servizi indivisibili. Come cantava Venditti “E’ una questione politica, una grande presa per il…. “». Lo scrive su Facebook il consigliere comunale di Trieste Paolo Menis, che poi analizzando i numeri, illustra la sua triste scoperta.

«Ora la giunta Cosolini sceglie di far pagare la Tasi solo ai proprietari di prima casa (abitazione principale), e saltano fuori numeri interessanti: le abitazioni principali con una rendita catastale intermedia (compresa fra 400 a 1.900 euro) pagheranno una Tasi maggiore rispetto all’Imu 2012, mentre chi può permettersi di vivere in alloggi con rendite catastali maggiori pagherà di meno. Equità cercasi».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.