Studenti stranieri alla Bergamas, M5S: “Non esiste alcun allarme sicurezza. Becera strumentalizzazione da parte di alcuni consiglieri di Fratelli d’Italia”

0

Gli studenti che temporaneamente stanno occupando alcuni spazi della Bergamas e della Slataper per delle regolari lezioni di italiano non stanno creando alcun problema di sicurezza. Fratelli d’Italia sta cercando briciole di visibilità, strumentalizzando le criticità logistiche di un complesso scolastico che nulla – ma proprio nulla – hanno a che fare con le tematiche legate alla sicurezza o al sovraffollamento dell’istituto.

I consiglieri circoscrizionali Medau e Ciani tirano maldestramente in ballo sia il Comitato dei genitori della Bergamas sia il preside in assenza di qualsiasi dichiarazione ufficiale in tal senso. Anzi, bisogna ricordare agli smemorati consiglieri di Fratelli d’Italia che l’attuale collocazione degli studenti della Duca d’Aosta all’interno della struttura di largo Pestalozzi è stata concordata con gli assessori del centrodestra Lodi e Brandi.

L’iniziativa di Fratelli d’Italia è becera e strumentale, visto che il “Cpia” è – letteralmente – il “Centro provinciale per l’istruzione per gli adulti”. E la “P” dell’acronimo non sta per Profughi!

Ricordiamo, inoltre, che il MoVimento 5 Stelle – senza inutili strumentalizzazioni o ricerca di visibilità – ha segnalato la mancanza di spazi già lo scorso 15 gennaio, facendo puntuale richiesta agli uffici per conoscere l’avanzamento dei lavori in corso all’istituto “Manzoni” dove dovrebbero rientrare gli studenti del “Cpia”, liberando gli spazi per gli studenti dell’Istituto comprensivo Bergamas. Bambini che – è bene sottolinearlo – sono stati trasferiti a causa del rischio crollo dei solai. Vero e unico pericolo di cui dovrebbero preoccuparsi tutti i consiglieri e la giunta Dipiazza.

MoVimento 5 Stelle Quinta Circoscrizione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.