Misure per la disabilità

“Nulla su di noi senza di noi” è il principio che mette le persone con handicap al centro di tutte le decisioni, politiche, amministrative o di qualsiasi altro genere, che riguardino la loro vita. È fondamentale avere un approccio che consideri il diversamente abile non un peso per la comunità ma una importante risorsa, un vero valore aggiunto per il tessuto sociale.

Nel mese di luglio del 2013 il Comune di Trieste ha approvato il nuovo piano del traffico. Tuttavia, a distanza di due anni, il piano non ha trovato attuazione.

Il M5S dovrà sbloccare questa situazione, intervenendo anche con correzioni al piano del traffico nell’ottica di privilegiare l’accessibilità delle persone anziane e con disabilità.

Compiti di un’amministrazione a 5 stelle saranno anche:

  1. interfacciarsi costantemente con le associazioni dei disabili e con la Consulta regionale per procedere ad una capillare verifica dello stato delle barriere architettoniche e delle infrastrutture destinate alla mobilità dei diversamente abili nella nostra città, coinvolgendo, come avviene altrove, i soggetti diversamente abili nella verifica e nel collaudo post-lavori;
  2. dare piena attuazione alla legge nazionale (162/98) che prevede l’impegno dell’Amministrazione a informare i cittadini circa i mezzi economici che il Comune può mettere a disposizione per l’abbattimento delle barriere architettoniche;
  3. avviare un‘attività di monitoraggio ed intervento per il rispetto della legge 68/99, sul collocamento obbligatorio degli invalidi civili;
  4. avviare una campagna capillare di verifica e controllo di tutti i permessi rilasciati, al fine di riscontrare quelli detenuti a titolo illegittimo;
  5. adeguare Trieste al maggior numero delle città italiane dove non è previsto il pagamento dei parcheggi su strisce blu per le auto con il contrassegno di disabilità;