Smaltimento rifiuti, denuncia del M5S. Menis: «Scoperta una consulenza esterna che dimostra come sia è il gruppo Hera a controllare il Comune di Trieste e non viceversa»

0

Purtroppo ancora una volta abbiamo avuto la conferma che è il gruppo Hera a controllare il Comune di Trieste e non viceversa. Abbiamo infatti scoperto che nel maggio 2013 una dirigente del Comune di Trieste ha chiesto una consulenza esterna per avere un parere giuridico sul contratto di smaltimento rifiuti che lega fino al 2017 l’amministrazione triestina ad AcegasApsAmga.

Per questo compito è stato incaricato l’avvocato Giuseppe Caia, luminare del diritto amministrativo e professore all’Università di Bologna. Peccato che il prof. Caia era all’epoca, ed è ancora, avvocato di fiducia del gruppo Hera. Un evidente conflitto di interessi: Caia non avrebbe dovuto accettare e il Comune di Trieste non avrebbe dovuto incaricarlo.

Ecco alcuni link che testimoniano le attività professionali di Caia a favore di società del gruppo Hera:

http://www.ratioiuris.it/index.php/2014-11-06-16-56-20/tar?id=1452

http://www.cronacacomune.it/notizie/20156/sul-contratto-di-pubblica-illuminazione-hera.html

http://ricerca.gelocal.it/lanuovaferrara/archivio/lanuovaferrara/2009/11/21/UCNPO_UCN01.html


Nella lettera che la dirigente ha inviato al luminare si legge di un accordo con AcegasAps per inserire il compenso previsto per il professionista (16.000 euro iva compresa) in una posta specifica del piano economico finanziario per il servizio di raccolta rifiuti 2013.

Inoltre vi è l’indicazione di fatturare ad AcegasAps la parcella.

Ci pare quindi evidente che si sono messe le mani nelle tasche dei cittadini per avere un parere tecnico che fin dalla sua origine voleva preservare gli interessi di AcegasAps piuttosto che quelli del Comune.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.