Riforma enti locali, M5S abbandona i lavori della I Commissione. Bianchi: «Giunta e maggioranza non rispettano le opposizioni. Da adesso “tolleranza zero”»

0

Il MoVimento 5 Stelle ha abbandonato, in segno di protesta, i lavori della I Commissione consiliare chiamata a dare un parere sul disegno di legge sul riordino del sistema Regione/Autonomie locali. «Giunta regionale e maggioranza di centro sinistra non stanno rispettando le tempistiche necessarie per affrontare seriamente e con cognizione di causa un tema così delicato come quello della riforma degli enti locali. Ancora una volta dimostrano di non rispettare il ruolo delle opposizioni». La portavoce M5S in Consiglio regionale, Elena Bianchi, punta il dito contro la marcia forzata imposta da chi governa il Friuli Venezia Giulia.

«Non sono ancora finite le audizioni e vengono già calendarizzati i pareri delle commissioni. Inutile perdere tempo in questo modo – attacca Bianchi -. Così li abbiamo lasciati a litigare da soli».

«Durante l’ultima seduta in Aula avevamo già annunciato che la nostra pazienza era giunta ai minimi storici a causa della calendarizzazione, a dir poco stretta, delle riforme, della trasformazione al volo di qualsiasi provvedimento in legge omnibus e dell’esclusione di emendamenti del tutto legittimi, definiti invece, in modo del tutto arbitrario, inconferenti o inammissibili. Di certo non si possono accettare evidenti soprusi e non attendersi fastidi alla prima occasione possibile. E visto che i soprusi da parte della giunta Serracchiani e della maggioranza continuano a presentarsi, da questo momento – conclude la portavoce M5S – da parte nostra, scatta l’operazione “tolleranza zero”».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.