Pulizia delle sedi del Comune di Trieste, approvata mozione M5S. Menis e Patuanelli: «Ora gli uffici possono valutare se ci sono i presupposti per la risoluzione in danno del contratto»

0

«Ieri l’assessore al personale Roberto Treu ha accolto una mozione del MoVimento 5 Stelle sulle inadempienze contrattuali legate alle problematiche connesse alla pulizia delle sedi del Comune di Trieste. «La nostra proposta è stata accolta con qualche piccola modifica – spiegano i portavoce M5S Paolo Menis e Stefano Patuanelli -. Ora gli uffici comunali valuteranno se ci sono i presupposti per la risoluzione in danno del contratto».

«L’appalto per la pulizia delle sedi del Comune di Trieste – ricordano i consiglieri M5S – è stato rinnovato lo scorso novembre anche se sia le offerte tecniche e che quelle economiche in un primo momento erano state giudicate anomale dalla commissione giudicatrice. Come avevamo ampiamente previsto, il ribasso del 35% sulla base d’asta alla fine è andato a incidere pesantemente sulle ore lavoro e sugli stipendi del personale. Il risultato è sotto gli occhi di tutti – attaccano Menis e Patuanelli-: il servizio è peggiorato drasticamente e le ditte che hanno vinto l’appalto sono già state contestate a più riprese. La speranza è che ora la giunta Cosolini prenda di petto la questione, procedendo alla risoluzione contrattuale in danno secondo quanto previsto dal codice degli appalti».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.