M5S contesta le decisioni della Trieste Trasporti, Menis e Patuanelli: «No al tesserino identificativo. E anche le tariffe non dovevano essere aumentate»

0

«Nei giorni scorsi Trieste Trasporti, la società che gestisce il trasporto pubblico locale nel capoluogo giuliano, ha comunicato la decisione di avvalersi della facoltà concessa dalla normativa regionale di obbligare i passeggeri dei bus che usano abbonamenti mensili a dotarsi di un tesserino identificativo emesso dalla stessa Trieste Trasporti. «È molto grave che Trieste Trasporti – dichiarano Paolo Menis e Stefano Patuanelli, portavoce M5S in Consiglio comunale -, nell’anno che dovrebbe segnare l’avvio della gestione unica regionale del trasporto pubblico locale, scelga di applicare ai cittadini che usano gli autobus un subdolo balzello di 5 euro dicendo che il tesserino identificativo avrà validità quinquennale. Trieste Trasporti sa già che vincerà il bando di gara per il trasporto pubblico locale dei prossimi anni? Oppure è una scommessa fatta sulla pelle degli utenti?».

M5S proporrà alle altre forze politiche una delibera urgente per chiedere a Trieste Trasporti di far fare marcia indietro sul tesserino e di attivare piuttosto altre forme di abbonamento previste dalla normativa (come per esempio gli abbonamenti mensili validi 3 o 5 giorni nell’arco della settimana) in grado di incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico. «Nel frattempo – continuano Menis e Patuanelli – invitiamo i cittadini a non acquistare il tesserino identificativo».

«Suscitano anche perplessità le modalità con le quali la Regione applica e calcola gli aumenti delle tariffe. L’aumento viene arrotondato ai 5 centesimi. Quest’anno l’aumento è dell’1,2% per cui il biglietto a Trieste sarebbe dovuto passare da 1,30 a 1,3156. Logica vorrebbe che si arrotondasse all’importo più vicino e quindi non ci sarebbe dovuto essere alcun aumento. Invece no. E anche calcolando i vari aumenti a partire dal 2009 ed accumulandoli non si arriva a 1,35 che è il costo del biglietto per il 2015. Di fatto – concludono i portavoce M5S – l’aumento rispetto l’anno passato è del 3,85%».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.