La nostra denuncia contro le affissioni illegali

0


Affissioni, Menis e Spetic contro Bandelli
14 aprile 2011 — Il Piccolo pagina 24

L’assegnazione delle sezioni di spazi riservati alla campagna elettorale è stata effettuata ieri pomeriggio in Comune, ma a precederla c’è stata già una polemica sulle affissioni. Il grillino Paolo Menis (candidato sindaco del Movimento 5 stelle) solleva la questione segnalando in via del Ghirlandaio e in piazza Sansovino il «comportamento contrario alla normativa vigente messo in atto dalla lista Un’Altra Trieste che, da lunedì 11 aprile, ha utilizzato abusivamente gli spazi riservati alla campagna di propaganda prima che questi venissero assegnati alle liste che parteciperanno alla competizione elettorale». Un’Altra Trieste è la forza politica che ha in Franco Bandelli il proprio candidato sindaco e in Francesco Cervesi quello alla presidenza della Provincia. Menis aggiunge: «Chiedo al Comune di Trieste, in difesa dei diritti di tutti i cittadini, di informare le autorità preposte per far rispettare la legge 212 del 1956». E conclude infine: «Segnaleremo il caso ai vigili urbani». Ma non è solo Menis ad attaccare i “bandelliani” per la questione manifesti. Così Stojan Spetic (Comunisti italiani, Federazione della sinistra): «Questo fine settimana saranno presentate le liste dei candidati per le elezioni amministrative del 15-16 maggio. Così la prossima settimana entriamo in campagna elettorale – afferma -. Purtroppo c’è qualcuno, in particolare il candidato sindaco Bandelli che, come sempre, se ne frega delle regole e delle leggi affiggendo i propri manifesti a casaccio e dappertutto». Spetic evidenzia come in passato fossero previste «anche multe salate, ma il governo Berlusconi le ha praticamente condonate con l’ultimo decreto “milleproroghe” stimolando proprio i furbetti ad infrangerle, le regole. I comunisti rivolgono ai cittadini di Trieste, abituati a rispettare le leggi e l’ordine, un appello a non rassegnarsi a questi vezzi menefreghisti. Faranno bene a punire chi le leggi non le rispetta nemmeno negli spazi consentiti – conclude Spetic – negando loro il voto».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.