Ferriera di Servola, intervengano sindaco e magistratura

0

Trieste – 2/12/2013

Il dossier presentato sabato 30 novembre 2013 dalla procura di Trieste è un riassunto di cose note, fatta eccezione in parte per i risultati dello studio epidemiologico dell’azienda sanitaria, dati che sono allarmanti per i lavoratori (per loro 40% in più di possibilità di ammalarsi di tumore al polmone rispetto il resto della popolazione). Se questa documentazione però non sarà sufficiente per un’azione penale, allora il tutto rimarrà un mero salvacondotto per chi assumerà la guida aziendale della Ferriera di Servola.

Non possiamo poi dimenticare che continua a rimanere lettera morta la legge regionale sul benzoapirene. L’evidenza di dati già noti dovrebbe portare invece a un’azione più coraggiosa del sindaco e della magistratura.

Riteniamo positivo, anche se tardivo, il fatto che la Procura abbia intenzione di migliorare i controlli diretti sullo stabilimento ma non possiamo più limitarci a misurare. Purtroppo le dichiarazioni del procuratore Frezza sembrano solo una rassicurazione per preparare il campo all’arrivo di Arvedi.

Resta inoltre ancora irrisolto il “giallo” di un altro studio epidemiologico, quello commissionato dalla Regione. Che fine ha fatto questo studio? I dati dovevano essere pronti e resi pubblici ad aprile, invece siamo a fine anno e sembrano scomparsi. Come MoVimento 5 Stelle, in Regione, abbiamo più volte sollecitato la giunta Serracchiani che sul caso Ferriera, purtroppo come tutte le altre istituzioni coinvolte, continua a rimandare con pesanti conseguenze sulla salute dei cittadini.

Paolo Menis e Stefano Patuanelli, consiglieri comunali M5S Trieste
Andrea Ussai, consigliere regionale M5S Friuli Venezia Giulia

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.