Emergenza neve: serve pianificare

0

Così l’assessore Paolo Rovis, sul suo profilo Facebook, il 9 marzo, ore 21.27: «Metto le mani avanti, a scanso di polemiche. La salatura stradale mentre soffia la bora è pressoché inutile. Quindi, in caso di neve o ghiaccio, bisognerà avere pazienza, attendere il passaggio dei mezzi spazzaneve e del personale dedicato alla pulizia dei marciapiedi».

10 marzo, ore 10.43: «Non ricordo bora di tale intensità… Abbiamo fatto le barricate nella mia azienda causa divelgimento di un portone di accesso.»

Il 12 marzo, dalle pagine del Piccolo, il sindaco Dipiazza indica quali responsabili del caos creatosi in città i triestini stessi, colpevoli di aver portato i figli a scuola e di essersi recati al lavoro, ed i vigili del fuoco, che precauzionalmente hanno chiuso la sopraelevata per la presenza di elementi pericolanti. Domenica 14, Dipiazza, a seguito della manifestazione di sabato dei vigili del fuoco, si spinge oltre, dichiarando che firmerà un’ordinanza di abbattimento e messa in sicurezza della ciminiera posta sopra il loro edificio.

Vorremmo far presente all’assessore Rovis che le emergenze non si pianificano con la pazienza (questa è una dote già ben assimilata da noi cittadini) ma con una strategia di intervento: nella fattispecie, prevedendo la chiusura di scuole ed uffici pubblici, chiedendo alla Trieste Trasporti di dotarsi eccezionalmente di catene a bordo, mobilitando la presenza di mezzi spargisale e spazzaneve già dalle prime ore del mattino, sensibilizzando i cittadini a preferire i mezzi pubblici e ad evitare spostamenti non strettamente necessari.

Al Sindaco del Fare, invece, ricordiamo che da molti anni noi cittadini attendiamo un’ordinanza per l’abbattimento di ben altre ciminiere, come più volte promesso e auspicato, in nome di quel sacrosanto principio che vede il diritto alla salute primeggiare su quello al lavoro e che, ad ogni modo, le ordinanze di abbattimento connesse a ragioni di sicurezza si emettono in virtù di effettivo pericolo per la pubblica incolumità e non a scopi «vendicativi» nei confronti di un corpo, quale quello dei Vigili del Fuoco, che opera, con estrema efficacia, in condizioni di costante emergenza.

Barbara Belluzzo
Lista Civica TRIESTE 5 STELLE – beppegrillo.it

(intervento pubblicato su Il Piccolo il 22 e il 27 marzo 2010)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.