Edilizia, il gruppo regionale M5S si dissocia dalle affermazioni del consigliere comunale Zuzzi: «La crisi non si combatte con nuove cementificazioni»

0

Il gruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale si dissocia dalle affermazioni che il consigliere comunale di Sacile Gianfranco Zuzzi ha rilasciato nei giorni scorsi in materia di edilizia.

Il programma M5S del Friuli Venezia Giulia parla chiaro: stop al consumo di territorio; riutilizzo e riqualificazione energetica dell’edificato esistente; incentivi al co-housing e al social housing, riutilizzando il patrimonio edilizio dismesso; auto-recupero di immobili inutilizzati; recupero e bonifica delle aree dismesse; abrogazione della L.R. n. 19/2009 (Piano Casa).

In poche parole il MoVimento 5 Stelle è per la riqualificazione dell’esistente, mentre non può sostenere una politica che continua a mettere in primo piano nuove cementificazioni.  Nella corso dell’ultima omnibus in materia edilizia in Consiglio regionale abbiamo presentato una lunga serie di emendamenti per contrastare la cementificazione selvaggia, tutti bocciati dalle altre forze politiche presenti in Aula.

Siamo ben consapevoli che il comparto vive una grossa crisi, ma non è certo con le nuove edificazioni che si risolve il problema. Basterebbe mettere mano alle strade, agli ospedali, agli asili e alle scuole che cadono a pezzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.