“Delibera AcegasAps-Hera, referendum calpestato” Comunicato stampa dd 25 settembre 2012

0

 Con l’approvazione della delibera sull’incorporazione di AcegasAps nella
società Hera, il centrosinistra (Pd, Idv, Sel) calpesta la volontà
popolare e lo splendido risultato ottenuto poco più di un anno fa con il
referendum sulla ripubblicizzazione dell’acqua.

Chi solo pochi anni fa, e ci riferiamo in particolare ad Idv e Sel, ha
contribuito alla raccolta delle firme per presentare i referendum sul
servizio idrico, ora ci deve spiegare come il Comune di Trieste nel 2013
con una quota di proprietà che oscillerà dal 3,5% al 5% in AcegasAps e con
due consiglieri di amministrazione su 10 riuscirà ad imporre la
ripubblicizzazione dei servizi locali.

Non basta. La fusione non risolve i problemi finanziari della società e di
riflesso non assicura una maggiore qualità dei servizi offerti. Infatti
AcegasAps non viene ricapitalizzata dai soci e dovrà continuare a
rivolgersi alle banche per far fronte a nuovi investimenti, accumulando
altro debito.

L’unica cosa sensata da fare era quella di sostituire i vertici aziendali
di AcegasAps, responsabili dell’indebitamento incontrollato dell’azienda;
nel 2005 il debito ammontava a 228 milioni di euro (con un fatturato di
596 milioni), mentre a fine 2011 ha raggiunto la cifra di 447 milioni (con
un fatturato di 585 milioni): in 6 anni quindi il debito è quasi
raddoppiato mentre i ricavi sono rimasti gli stessi. Contemporaneamente si
sarebbe dovuto dare mandato ai nuovi amministratori di rimettere in
sicurezza l’aspetto finanziario della società, ricontrattando con le
banche le condizioni e la scadenza dei debiti in scadenza, anche a costo
di rinunciare ad attività sulle quali i comuni di Padova e Trieste non
hanno alcun interesse, per esempio gli investimenti sulla rete gas di
Serbia e Bulgaria.

Della delibera approvata stamattima salviamo esclusivamente la cessazione
dell’attività della Holding (la società posseduta al 100% dai Comuni di
Trieste e di Padova che a sua volta controlla il 62% di AcegasAps spa).
Dalla sua costituzione nel 2004 al bilancio chiuso a giugno, in otto anni
e mezzo di esistenza è costata ai Comuni di Padova e Trieste 3 milioni di
euro, fra costi amministrativi e compensi agli amministratori.

Paolo Menis
Stefano Patuanelli
———————
consiglieri comunali di Trieste
gruppo “moVimento 5 stelle Trieste”
lista civica Trieste 5 stelle – beppegrillo.it

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.