Candidati sindaci: i soliti giochetti. Comunicato stampa del 15 febbraio 2011

2

Nei giorni scorsi il dibattito politico si è letteralmente incartato sul
tema poco interessante del nome che sarà scelto dalla compagine di
centro-destra (o destra-centro) quale candidato sindaco per le imminenti elezioni amministrative.

Le dichiarazioni di esponenti politici, in primis quelle del sindaco
uscente, tendono ad evidenziare come dietro alla ridda di nomi ci sia in
realtà la volontà di determinare un vuoto che sarà colmato dal nome scelto da colui che è stato definito “grande burattinaio”.

“Dipiazza dovrebbe avere più coraggio – dichiara Paolo Menis, candidato
sindaco della lista civica Trieste 5 stelle beppegrillo.it -, e ricordare
a tutti gli elettori che il moderno Mangiafuoco che tiene in bilico le
sorti del centro destra triestino è un deputato alla sesta legislatura,
condannato in via definitiva per millantato credito”.

Preme infine mettere in guardia i cittadini di un aspetto ben più
rilevante: “bandelliani”, “camberiani”, “leghisti”, esponenti della Lista
Dipiazza, il PDL triestino al gran completo, gli “amici di Fini”, politici
che oggi cercano piccoli spazi di visibilità creando differenze in vero
invisibili, si troveranno al ballottaggio tutti ben stretti, pronti come
sempre a spartirsi qualche seggiola comoda comoda.

In questo quadro l’unico voto utile sarà quello dato alla lista civica
Trieste 5 stelle beppegrillo.it, che si apparenterà solo con comitati di
cittadini e liste civiche pulite, e che sarà pronta a scardinare i giochi
di potere dei soliti noti.

Ufficio stampa
lista civica Trieste 5 stelle – beppegrillo.it
347-7634554

2 Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.