“Bruce Springsteen e il consiglio comunale ” COMUNICATO STAMPA DEL 07 GIUGNO 2012

5

Come è noto lunedì prossimo è in programma a Trieste il concerto di Bruce
Springsteen. Lunedì è anche giornata dedicata solitamente alle riunioni
del consiglio comunale.

Oggi il presidente Furlanic, dietro ad una mia precisa richiesta, ha
dichiarato che non è possibile svolgere il giorno 11 il consiglio comunale
perchè tutto il personale della polizia municipale sarà impiegato nei
pressi dello stadio. Non ho motivo di dubitarne, vista la portata
dell’evento.

Di fronte a questa impossibilità “tecnica” ho chiesto di programmare il
consiglio in altra giornata, considerato che ci sono molte mozioni
arretrate da discutere, alcune risalgono addirittura ad un anno fa (giugno
2011). Altri consiglieri hanno eretto le barricate, affermando di avere
“altri appuntamenti”, chi in una giornata chi nell’altra, come se
l’impegno politico fosse considerato residuale. Alla fine il presidente ha
disposto di non organizzare alcun consiglio per la prossima settimana.
Molto male.

Sono chiaro: ho comprato il biglietto per il concerto di Springsteen mesi
fa ma in caso di concomitanza con il consiglio avrei scelto sicuramente
l’attività politica, nel rispetto dei cittadini che mi hanno eletto.
Altri invece, quelli che oggi sollevano o solleveranno il “caso
Springsteen”, spesso arrivano in consiglio comunale alle 23 solamente per
andare a casa mezzora dopo ed intascare il gettone di presenza.

5 Commenti

  1. da springsteeniano fino al midollo e oltre ti dò pienamente ragione.
    Spero che il Movimento 5 stelle cambi finalmente sto paese…una volta per tutte mandando a casa sti parassiti maledetti..da nord a sud…
    Grazie per il vostro impegno

  2. eh ma insomma, si puo’ finirla o no? i consiglieri non si presentano all’inizio della riunione di consiglio? zero gettone di presenza! se non hanno voglia di fare questo lavoro, da loro scelto, che se ne vadano!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.