apprendere la dura lezione

0

Le elezioni regionali sono una cocente sconfitta per il M5S locale, le ragioni probabilmente sono diverse, sia endogene che esogene,

certo in una regione conservatrice come la nostra molto ha pesato il dialogo romano con il PD delle ultime settimane,

certo la battaglia dei cittadini comuni semisconosciuti contro i volti noti della politica locale fa sempre un po’ Davide contro Golia,

certo noi non abbiamo saputo comunicare, parlare a tutti quelli che non frequentano i meetup e non seguono i canali social del movimento,

certo il ponte del primo maggio e l’assenza dell’elettorato under quaranta avrà avuto il suo peso, certo …

Certo però che speravamo che i nostri sforzi in consiglio venissero valutati un pochino di più, che le belle leggi che abbiamo proposto in questi 5 anni, e talvolta siamo riusciti a far approvare, ci qualificassero,

certo eravamo sicuri che le battaglie ambientali che abbiamo condotto ovunque in regione avessero avuto un eco maggiore, e fossero state apprezzate

certo credevamo che il fatto che i 5 candidati uscenti avessero rinunciato ad oltre 200.000€ a testa (praticamente potevano comperarsi un appartamento) li rendesse tutti meritevoli di rielezione,

invece così non è stato, sarebbe ipocrita nascondere la delusione.

Ora però è il momento dei ringraziamenti, verso quelli che comunque hanno creduto nel progetto di una regione più vicina ai cittadini, di un patto tra politica e società sul quale poter contare, su una concretezza e un’operosità che solo chi sta cercando di costruire un futuro sereno per tutti fuori da logiche di potere e clientele può offrire.

Grazie quindi a tutti coloro che ci hanno votato!

Grazie ad Alessandro Fraleoni Morgera che si è speso fino all’ultima goccia di energia con una determinazione e una convinzione e un ottimismo encomiabili.

Grazie agli attivisti che sono stati in piazza dal primo all’ultimo giorno di questa lunga stagione elettorale, con qualsiasi tempo e sempre con il sorriso, senza altro scopo se non quello di farci crescere.

Grazie a coloro che si sono candidati con spirito di gruppo e dopo anni di attivismo costante, mettendoci la faccia in un momento in cui essere grillino è ancora un po’ rischioso.

Grazie a coloro che si sono resi disponibili per una Giunta a 5 stelle aiutandoci a dimostrare che noi cerchiamo di fare il meglio per tutti mettendoci competenza serietà ed impegno.

Grazie davvero, dalle bocciature si impara sempre qualcosa, la prossima volta faremo meglio.