“Acquisto di BTP da parte del Comune” Domanda di attualità dd 21 novembre 2011

4

Oggetto: acquisto Titoli di Stato da parte del Comune di TriesteL’amministrazione comunale in data 15 novembre 2011 ha deciso di acquistare Btp per 5,000,000 di euro, con scadenze a breve termine (non superiori a due anni), così come comunicato sul sito internet istituzionale e su alcuni quotidiani locali e online.

E’ stato reso noto che con tale acquisto “il Comune di Trieste intende innanzitutto dare un preciso segnale di fiducia nei confronti del ‘Sistema Italia’”.

Si chiede quindi al sindaco o all’assessore competente:

– se la valutazione di acquisto si sia basata, oltre che su criteri di convenienza finanziaria (rendimento del titolo rapportato al rischio dell’investimento), anche su una sorta di “filantropia” nei confronti dello Stato;

– quali sono state, a parità di rischio, le alternative al suddetto investimento finanziario che sono state scartate

Paolo Menis

4 Commenti

  1. Credo che, parlando di Amministratori eletti (ed in presenza di un Governo di “superprofessori”), sia ora (finalmente) di smetterla con le “simpatie”, i “segni di stima”, il “diamoci una mano”, le “tifoserie contrapposte”.
    I Consiglieri Menis e Prodani chiedono ragguagli sui criteri che hanno ispirato un investimento DEI NOSTRI SOLDI (!), chiedono come mai uno stimato Assessore all’Ambiente non sia stato invitato all’incontro sulla “Gas Natural”, chiedono se il Comune si sia occupato del raddopio di Krško.
    Credo che il Sindaco, proprio perchè “è di un’altra razza”, non avrà difficoltà a tranquilizzare gli interroganti. E con loro, noi tutti.

    • Solo per precisare che l’altro consigliere, oltre al sottoscritto, è Stefano Patuanelli e non Aris Prodani.

      Paolo Menis

  2. Ho simpatia per il movimento 5 stelle e stima del lavoro che fate, ma su questo tema fate uno scivolone, è un ottimo investimento dal punto di vista finanziario e un bellissimo segnale di fiducia nel nostro Paese. Non perdiamoci in un bicchier d’acqua che con tutto quello che non funziona perdersi tra evacuazioni nucleari e distinguo su ottime cose fatte poi si finisce presto a parlare di alberi di natale come il resto di questa pessima opposizione. Date una mano ad un Sindaco che sta almeno provando a fare le cose seriamente, mostriamo che si può fare una politica diversa e una opposizione nuova e costruttiva.
    Con stima,
    Giorgio

    • Salve Giorgio, chiedo venia per il ritardo nella risposta.
      Rileggandola, mi sembra che la domanda di attualità che abbiamo posto sia più che legittima.
      Credo che non sia compito del Comune di Trieste “dare un preciso segnale di fiducia nei confronti del ‘Sistema Italia’” ma solamente fare l’interesse esclusivo della comunità locale.
      Nel caso specifico, trattandosi di un’eccedenza di liquidità e agendo in un’ottica di gestione attiva del portafoglio, il Comune doveva esclusivamente valutare la convenienza finanziaria dell’operazione, comparandola con alternative di investimento.

      Paolo Menis

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.